Avezzano Rugby | PAGELLE MESSINA vs AVEZZANO RUGBY
avezzano,rugby,
746
post-template-default,single,single-post,postid-746,single-format-standard,ajax_leftright,page_not_loaded,boxed,,qode-title-hidden,qode_grid_1200,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12.1,vc_responsive

PAGELLE MESSINA vs AVEZZANO RUGBY

PAGELLE TRASFERTA:
MESSINA-AVEZZANO RUGBY

Tra infortuni e impegni che decimano i marsicani, parte la corsa all’oro siculo, che ha visto molti under, e non, affrettarsi a staccare un biglietto per Catania. Nel match mai davvero in bilico, i nostri sprecano tre azioni chiaramente da marcatura pesante, e sfumano così la possibilità di rifarsi sotto nel punteggio e rimanere attaccati al Messina; purtroppo la differenza in touche, ed in mischia ancor di più, hanno segnato il passo della gara. Sul finale i marsicani macinano gioco ed in maniera cinica marcano punti. Nel corso della trasferta i gialloneri hanno regalato emozioni a chiunque gli si ponesse avanti.

STAFF TECNICO:

COACH LUCA TERRENZIO:
Sta a lui il compito di gestire la Bilancia “divertimento-professionalità” e lo fà in maniera impeccabile.
1 PESO = 1 MISURA
Voto 8

DIRIGENTE PINO SANTUCCI:
È suo il compito del cane da guardia, lui guida, organizza e riporta l’ordine nei momenti delicati.
EHHHH… ECCO PINO ALÈÈÈ…
Voto 8

GIANLUCA LAGUZZI VS ENNIO DANESE:
Per la prima volta insieme alla prima squadra in trasferta, l’ affrontano nel Migliore dei modi, spalla a spalla (all’irlandese).
I LORO NUMERI?
4 ANNI DI TORO IL PRIMO, ED UNA 30INA DI MOTO D’EPOCA IL SECONDO, serve aggiungere altro?
Voto 8

MISCHIA:

MASSIMILIANO URBANI:
La difesa “all’italiana” gli rimane indigesta, mentre lui fa il giro e prende la palla, i compagni vanno a contatto con l’avversario ed il risultato è un cartellino giallo per il cinghiale. UN CINGHIALE CHE RUSSA IN MODO POCO SOBRIO.
Voto 7

ANDREA GENTILE:
Il nostro amato merendina teme l’aereo come Pochi.
In campo, bene in gioco aperto, si propone e non si tira mai indietro fino alla sua marcatura, un pò meno brillante in mischia chiusa e touche.
VENERDÌ AL DOLCE CI PENSA LUI.
Voto 7

LUCA VENDITTI:
Una partita che lo vede protagonista, si fà carico della responsabilità della touche, ed anche se incontra molti problemi nel farlo, lui la faccia ce la mette e non si tira in dietro.
DOPO ARANCINI, CANNOLI, E PANINO CON CARNE DI CAVALLO IL RE DELLE SESSIONI È LUI.
Voto 7.5

LORENZO TULLIO:
Continua la sua striscia sotto tono, il suo problema secondo noi sono le donne, un gran neo per lui. Nell’arco del match non riesce ad ingranare la sua solita marcia, è un peccato.
DÀ IL SUO NUMERO ALLA CAMERIERA LA QUALE SE NE RISENTE, TULLIO ESAGERATO.
Voto 6.5

ANTONIO COFINI:
Si prende la responsabilità più importante, avendo capitano e vice fuori dal campo, il ruolo delicato lo si affida lui, il quale lo fà con molta umiltà e nonstante ciò riesce ad essere uno degli uomini trasferta più influenti.
SBRANDATO INIZIA A LANCIARE LIMONI.
Voto 7.5

ANTONIO PELINO:
Viene usato molto in touche e lui non si tira indietro dal difficile compito di “primo saltatore” certo, fa errori, ma continua per la sua strada.
SE FEDEZ AVESSE AVUTO, METÀ DEL SUO TALENTO, AVREBBE VINTO UN GRAMMY AWARDS.
Voto 7

MARCO CESARINI:
L’acciacco alla spalla lo accusa, appare stanco sin dai primi minuti, fà comunque una partita di sacrificio e dà molto alla squadra.
DORME CON LA PORTA APERTA E RISCHIA CHE QUALCUNO GLI FACCIA UNO SCHERZO.
Voto 7-

FEDERICO LAGUZZI:
Uno dei migliori, gioca una gran partita di volume e di sostanza, è molto presente nelle varie fasi.
Bravo.
ERNESTO LO RICORDERÀ.
Voto 8.5

TREQUARTI:

PIERPAOLO ANGELOZZI:
Che partita ragazzi!!! E’ lui il man of the match, è una macchina macina gioco e dove non riesce a portare i suoi, ci arriva lui da solo.
ormai sà di essere il gemello più forte, e quindi sbeffeggia il fratello.
SUGLI SCOGLI RISCHIAVA DI PERDERSI, PROVVIDENZIALE LA MANO DATA A MARCO TALAMO.
Voto 8.5

GIUSEPPE VOLPE:
Bene in attacco, fà il suo meglio per mettere in moto la cavalleria. In difesa però dobbiamo bocciarlo, troppo facile per gli avversari attaccare dalle sue parti nonostante cerca di metterci qualche toppa.
LO STUDIO LO PORTA IN DOPPIA CON IL COACH, IL QUALE LO LASCIA SOLO ED ESCE PER CATANIA. LUI CI RIMANE MALE E GLI METTE LA SABBIA TRA LE LENZUOLA.
Voto 6.5

GIOVANNI ANGELOZZI:
Un’altra spilla sul suo mantello, due su due, praticamente quando và a Messina il suo placcaggio comporta trauma cranico. In difesa è di quantità la sua partita, in attacco si concede qualche errore di troppo.
SI FÀ TROVARE SULLA SUA TERRAZZA DAI COMPAGNI CHE LO VANNO A TROVARE IN CIABATTE E PIGIAMA, UN BRUTTO PIGIAMA.
Voto 7+

MOHAMED LAMIN TRAORE:
È uno dei tanti che ci prova, schiaccia la seconda ed ultima meta dell’ Avezzano. CICCIO MARI HA GIURATO CHE SE AVESSE AVUTO, LA METÀ DELLA SUA ABBRONZATURA, AL MARE CI SAREBBE ANDATO ANCHE LUI SENZA PROTEZIONE 100.
Voto 7

ROBERTO PUJIA:
La sua stagione di alti e bassi oggi non lo vede protagonista, sulle palle al volo rischia più volte, e con il triangolo allargato lui non vuole entrarci nulla, preferisce le mazzate.
AD UN TRATTO TENTA UNA SIX-ONE-NINE DAL RING MA NON RIESCE AD ATTERRARE L’AVVERSARIO.
Voto 6.5

MARCO TALAMO:
Di certo non possiamo premiarlo per la sua perfezione e per la sua organizzazione, ma dobbiamo dire di lui che è stato uno dei migliori in campo, tanto ma tanto cuore, certo, forse è vero che il suo lato era scoperto spesso, ma lui era davvero ovunque. Grande voglia, e partita di volume la sua.
LA SUA CLEPTOMANIA STA RAGGIUNGENDO CIFRE PREOCCUPANTI.
Voto 8

MARCO MILANI:
Nella sua partita con la prima squadra, ci si rende conto subito che la sua forma non è la migliore, nel post intervento troppe birre e patatine lo hanno destabilizzato. In alcuni tratti della partita fà vedere la stoffa del giocatore che ha, ma in modo timido. Noi gli auguriamo grosse soddisfazioni. A FINE PARTITA PELINO HA DICHIARATO CHE SE AVESSE BEVUTO, LA METÀ, DELLE SUE BIRRE AD 1,5€, SAREBBE FINITO IN MEZZO ALLO STRETTO.
Voto 7

PANCHINA:

RICCARDO VENDITTI:
Il giovane ansioso di giocare, entra a fine partita e dà sicuramente un apporto positivo alla squadra. Con lui camminano pastarelle.
SI DISTINGUE DAGLI ALTRI SORANI E SE NE STA CON IL RESTO DELLA SQUADRA EVITANDO USCITE SERALI IN POCHI INTIMI. BRAVO!
voto 7.5

CRISTIAN MARTINI:
Il nostro caro, amato Ninetto fa parlare di sè dentro e fuori dal campo. A fine partita si vanta poichè la squadra và a marcare due mete grazie al suo ingresso, senza subire punti.
UNO DEI MAN OF THE TRASFERT, BALLA MUSICA SUD AMERICANA IN MANIERA MOLTO SCIOLTA, E SI IMPROVVISA ANCHE ASSISTENTE DI VOLO SU UN AEREO CON PREZZI DA URLO RIDIMENSIONATI DA LUI.
Voto 7.5

LUCA RECCHIA:
Un nome da trasferta, sì perchè è lui che organizza l’uscita catanese della franchigia sorana con maglioncino, jeans e camicetta. In campo appare un pò sotto tono e meno arzillo.
SI PRESENTA A CENA IN BORGHESE, ANDANDOSI A CAMBIARE SUBITO DOPO.
IL PREMIO PER IL COMPLIMENTO E’ SUO.
Voto 7

DANIELE MASSARO:
è parte di una delle camere top della stagione, e si comporta in maniera a dir poco qualificata per ricoprire tale posizione. Entra in campo ed una volta che finisce la partita guarda dall’alto verso il basso i compagni che non si sono sporcati, con lo sguardo di chi sà.
SI ARRAMPICA SULLE PIANTE COME UNA SCIMMIA, MA AL POSTO DELLE BANANE LUI COGLIE LIMONI!
Voto 8

FABRIZIO FIDANZA:
Auguri per il suo battesimo del fuoco, esordisce su un campo durissimo e fa parte della spedizione per la trasferta più bella dell’anno. Sà stare nel gruppo, e noi ci auguriamo che la sua presenza sia sempre più forte e più “chiacchierante” nella squadra, bravo!
ANCHE CON LUI CAMMINANO MOLTEEEE PASTARELLE.
Voto 8

NON SUBENTRATI:

RICCARDO PIETRANTONI:
Uno di noi, come il venerdì sera; porta la sua personalità anche in una bella trasferta nella quale si ritaglia il suo ruolo.
Avrà il piacere di stare nella suite meno costosa con il Mago Cofini il quale scambia le chiavi della sua modesta camera con quelle della suite imperiale dal grande terrazzo, dalle mani dello stesso Sioux!
ORMAI E’ GIA’ PARTE DELLA PRIMA SQUADRA
Voto 7

LUCA FARINA:
Chissà se da domenica continuerà a preparare il riscaldamento per i suoi compagni. Noi gli facciamo i migliori auguri di un reingresso in campo tanto aspettato, anche se in fondo non ha fatto mai sentire la sua mancanza perchè era sempre lì, pronto a rompere le balle.
TENTA BROGLI DURANTE IL SORTEGGIO RANDOM DELLE CAMERE, MA VIENE SCOPERTO E TORTURATO.
Voto 7.5 (a fiducia)

COSTANTINI MICHELE:
riesce a partitre come supporto con la squadra, si procura uno strumento che faccia foto per avere il permesso da parte dell’arbitro per entrare in campo come fotografo e stare insieme ai suoi compagni. Anche in questa circostanza possiamo giudicarlo con:
Voto 10, IL MIGLIORE