Sport e legalità: il grande rugby entra nella caserma della Finanza

GdF, il Rugby come modello: “patto” con Venditti.

L’incontro è stato finalizzato a promuovere per il futuro iniziative finalizzate ad avvicinare al Rugby i giovani figli e familiari dei finanzieri d’Abruzzo attraverso giornate dedicate al rugby, tenuto conto dei valori positivi che questa disciplina sportiva può veicolare soprattutto tra i più giovani. Lealtà, rispetto delle regole, spirito di squadra, disciplina, sono infatti valori caratteristici del mondo della palla ovale ma anche della mission istituzionale della Guardia di Finanza.

Generale D’Alfonso - Guardia di Finanza

Non appena l’emergenza Covid lo consentirà, verranno infatti organizzate, anche presso strutture sportive del Comando Regionale, appositi rugby day, finalizzati alla conoscenza di questo sport, molto popolare nella provincia aquilana, per far capire ai più giovani le regole di questo sport ed insegnare che la pratica di una disciplina sportiva, come quella della palla ovale, se perseguita con tenacia e secondo una sana competizione, consente di raggiungere grandi soddisfazioni.
Ulteriori iniziative future potrebbero riguardare anche le scuole – non appena si ritornerà ad una frequentazione “in presenza” – laddove la Guardia di Finanza è già attiva con incontri nell’ambito del progetto “Educare alla legalità” a cui si potrebbero abbinare incontri congiunti su “sport e legalità” parlando dell’importanza del rispetto delle regole, della disciplina e del rigore morale preordinati al raggiungimento efficace di obiettivi per il bene comune, ma anche della lealtà e dello spirito di abnegazione finalizzati al gioco di squadra.

Il Generale D’Alfonso ha manifestato a Giovanbattista Venditti la più sincera ammirazione per la brillante carriera sportiva che lo ha contraddistinto, grazie alla quale il giocatore ha dato lustro al suo territorio d’origine, riuscendo, con determinazione e tenacia, a coniugare la passione per questo sport con il desiderio di crescita professionale senza trascurare la formazione universitaria.

Tenente Colonnello Lara Olivieri

Giovanbattista Venditti, abruzzese, di origine avezzanese, ex giocatore della Nazionale Italiana di rugby, del New Castle e delle Zebre, nel Campionato Celtic League (Pro 12), accompagnato dal Presidente della ISWEB Avezzano Rugby, Alessandro Seritti, è stato ricevuto dal Comandante Regionale Abruzzo della Guardia di Finanza, Generale di Divisione Gianluigi D’Alfonso, presso la Caserma “T. Giorgi” di L’Aquila.

COVID19 – LA FIR DEFINISCE I PRINCIPI PER L’ATTIVITA’ AGONISTICA FACOLTATIVA 2020/21

Il Consiglio Federale della FIR, riunitosi in videoconferenza venerdì 26 febbraio, sentito il parere della Commissione Medica Federale presieduta dal Professor Vincenzo Ieracitano, ha preso atto di come l’evoluzione della pandemia da COVID-19 in Italia non consenta allo stato di pianificare la ripresa dell’attività agonistica nazionale così come originariamente prevista e dell’attività di propaganda per la Stagione 2020/2021.

Il Consiglio Federale ha condiviso al tempo stesso principi ed obiettivi per rendere possibile nei mesi a venire – compatibilmente con gli sviluppi della situazione sanitaria e delle disposizioni governative vigenti – un’attività agonistica facoltativa senza finalità di classifica e di libera partecipazione, flessibile e dal basso impatto economico per le Società affiliate.

La partecipazione all’attività agonistica facoltativa, organizzata a livello regionale o interregionale con il supporto dei Comitati Regionali, sarà rivolta alle Società iscritte nella stagione attuale ai Campionati inseriti nella lista delle attività di preminente interesse nazionale pubblicata sul sito del CONI, vale a dire Serie A Maschile e Femminile, Serie B, Serie C Gironi 1 e 2, U18 e U16 Maschile e Femminile e prevedrà da parte di tutte le Società intenzionate a parteciparvi l’ottemperanza al protocollo (vedi allegato) ad oggi in vigore per la disputa del Campionato Italiano Peroni TOP10, con l’obbligo di sottoporsi a tampone settimanale per tutti i membri del Gruppo Squadra individuato.

FIR garantirà alle Società che opteranno per la partecipazione all’attività agonistica facoltativa un contributo per l’effettuazione dei tamponi Covid-19 necessari alla stessa per i mesi di aprile (allenamenti con contatto), maggio e giugno (attività agonistica facoltativa).

Alfredo Gavazzi, Presidente della Federazione Italiana Rugby, ha dichiarato: “L’evoluzione della pandemia nel nostro Paese ha reso necessario definire un’alternativa concreta alla regolare disputa della Stagione 2020/2021. E’ con questa consapevolezza che abbiamo fissato principi che possano consentire alle nostre Società di mantenere attivo il proprio tessuto ed il legame coi propri tesserati, riportando giocatrici e giocatori sul campo per il piacere di giocare e di stare insieme. Abbiamo scelto di offrire al nostro movimento l’opportunità, per chi lo desideri, di poter tornare a competere, nel rispetto del protocollo COVID-19 già in essere per il massimo campionato maschile, e di farlo con costi limitati ed il sostegno attivo di FIR, senza l’obiettivo del risultato, per il solo divertimento di condividere in sicurezza con compagne, compagni, avversarie e avversari il campo da gioco”.

Nota: l’attività agonistica facoltativa non comporterà promozioni o retrocessioni per le Società affiliate. E’ altresì sospesa la retrocessione dal Peroni TOP10 alla Serie A Maschile per la stagione corrente.
Ulteriori dettagli sull’attività saranno resi noti quanto prima.