Grande vittoria a Messina della prima squadra; vincono anche la 16 e la 14, pareggio della 18

Serieb, messina - avezzano rugbyCon due mete di Antonio Cofini e due di Simone Lanciotti l’Avezzano Rugby conquista il suo quarto risultato utile vincendo a Messina, 25 a 27, e volando su in classifica.
Leggi tutto “Grande vittoria a Messina della prima squadra; vincono anche la 16 e la 14, pareggio della 18”

Salvezza raggiunta in Elite per l’under 18

Abbiamo raggiunto un grandissimo risultato tenuto conto del livello del campionato e delle squadre competitive e di grandissima qualità che vi hanno preso parte”. Lo hanno dichiarato i tecnici dell’under 18 dell’Avezzano Rugby all’indomani della salvezza raggiunta nell’ambito del campionato nazionale under 18 elite. ” Per l’intero girone di andata abbiamo sofferto in termini di risultati ma non sono mai venute meno le prestazioni – hanno specificato i tecnici – e con il girone di ritorno, sono cominciati ad arrivare anche i punti in classifica; il finale di stagione – hanno concluso – è stato davvero avvincente con una battaglia punto su punto con la diretta concorrente per la salvezza terminata positivamente negli ultimi istanti dell’ultima partita quando è stata segnata la meta decisiva per la salvezza”. Ieri, infatti, i gialloneri nell’ambito dell’ultima partita della stagione hanno perso contro il Benevento ma hanno conquistato due punti di bonus che hanno consentito ai marsicani di scavalcare il Villa Pamphili e raggiungere la matematica salvezza. Sconfitta da segnalare anche per la prima squadra che ha perso a Salerno 38 a 3. ” Stiamo attraversando un brutto periodo, nel corso del quale più che tecnicamente o atleticamente siamo vulnerabili sul piano emotivo – ha dichiarato la seconda linea Antonio Cofini – forse perché pensiamo che dal campionato non possiamo più chiedere nulla; è un periodo che dobbiamo superare attraverso l’allenamento e la forza del gruppo

L’Avezzano rugby che perde in casa contro il Catania 14 a 78

Sconfitta pesante per l’Avezzano rugby che perde in casa contro il Catania 14 a 78. ” Loro erano più organizzati di noi e più in forma sotto ogni punto di vista – ha dichiarato il presidente giallonero, Alessandro Seritti – ma da parte nostra non c’è stata la voglia e la volontà di dimostrare quello che valiamo”. I gialloneri, infatti, sono stati in partita solo per pochi minuti, andando in vantaggio anche 7 a 5 ma poi i siciliani hanno preso il sopravvento macinando gioco e riuscendo a portare agevolmente a casa la vittoria e il bonus. Le uniche mete segnate dai gialloneri sono state marcate da Traore e dal pilone Urbani. Grande vittoria, invece, per l’under 18 giallonera che con il risultato di 25 a 5 ha sconfitto l’Afragola Napoli. I ragazzi allenati da Alessandro Sorgi, Luca Di Giulio e Lamberto Ranalletta, infatti, hanno dominato i campani in tutte le fasi di gioco ed hanno difeso il risultato sempre con placcaggi avanzanti e senza mai perdere il filo dell’incontro. ” Nel girone di ritorno i miglioramenti ci sono stati e sono evidenti – hanno dichiarato i due tecnici – e le prestazioni sono state sempre ottime tranne in casa contro le fiamme oro; oggi – hanno concluso – contava vincere e i ragazzi sono stati bravissimi”.

Under 18- Primo obiettivo stagionale centrato!

” Il primo obiettivo stagionale lo abbiamo raggiunto grazie ai sacrifici di un grande gruppo che ha dimostrato il suo valore”. Lo ha dichiarato il presidente dell’Avezzano rugby, Alessandro Seritti dopo la vittoria dell’under 18 che ha decretato la permanenza dei giovani atleti nel massimo campionato di categoria. I giovani guidati da Luca Di Giulio e Lamberto Ranalletta hanno vinto 30 a 14 contro il Benevento, anche grazie allo straordinario lavoro del preparatore atletico Carlo De Michelis. “Questa gara rappresenta per noi un punto di partenza – ha dichiarato Luca Di Giulio – ora dovremo lavorare tanto per affrontare un campionato di assoluto valore tecnico”. La partita è stata sempre sotto controllo dei marsicani che hanno dominato in tutte le fasi di gioco. ” I ragazzi – hanno specificato i tecnici -sono stati determinati e aggressivi dal primo istante ed hanno avuto maggiore serenità rispetto alla gara di andata nella quale hanno sentito un po di tensione che li ha portati a commettere troppi errori che oggi non si sono ripetuti; siamo felici – hanno concluso – perché siamo consapevoli che affrontando un campionato di questo livello, i nostri ragazzi potranno crescere e migliorare molto”. Da sottolineare anche il ritorno in campo dell’atleta Damiano Mastroddi, al rientro dopo un lungo infortunio.Oltre all’under 18 hanno giocato anche i ragazzi dell’under 16 che hanno perso a Roma contro le Fiamme Oro nell’ambito del barrage. Questa sconfitta, però, non compromette il cammino dei ragazzi guidati da Luca Terrenzio e Loreto Sorgi. Da segnalare, infine, l’ottima prestazione della prima squadra che ha disputato l’ultimo test match vincendo contro una compagine romana in vista della prima di campionato che si terrà domenica prossima, 1 ottobre, in casa contro la Rugby Roma.